Errore
  • JLIB_USER_ERROR_UNABLE_TO_LOAD_USER

Demolizioni e demolizioni per esportazione (UE, Extra UE) nuova normativa 2014

Per radiazione al P.R.A. è da intendersi la demolizione del mezzo, cioè burocraticamente la cessazione dell'esistenza del veicolo negli archivi del pubblico registro automobilistico. Oltre alla normale radiazione dove il veicolo viene fisicamente demolito da un demolitore autorizzato, esiste la radiazione per l'estero, pratica effettuata quando l'intestatario (o una terza persona) vuole esportare in un'altro paese (facente parte o meno dell'Unione Europea) il veicolo in questione, effettuando la "demolizione" del mezzo solamente in maniera burocratica.

COSA SERVE?

Radiazione al P.R.A.

Per effettuare una demolizione effettiva del mezzo è necessario rivolgersi ad un demolitore autorizzato (vedi link web), e sarà necessario consegnare a quest'ultimo, oltre al mezzo, il certificato di proprietà (o il foglio complementare, o, in assenza, una denuncia di smarrimento) ed il libretto di circolazione (in assenza di quest'ultimo, la relativa denuncia di smarrimento). Il demolitore vi rilascerà poi la documentazione che dichiara l'effettiva demolizione.

 

Radiazione al P.R.A per esportazione (UE ed extra UE) normativa in vigore dal 14 luglio 2014

 

Dal 14 luglio 2014 sono entrate in vigore nuove direttive per l'esportazione dei veicoli fouri dal territorio italiano (UE e Extra UE). Il ministero della giustizia dichiara illegittima la prassi della radiazione preventiva all'esportazione del mezzo non essendo contemplata dal codice della strada. Le normativa UE che regolamenta le reimmatricolazioni nell'ambito dei paesi comunitari prevede l'obbligo di consegnare, in sede di reimmatricolazione all'estero, solo la Carta di Circolazione; quindi non è obbligatoria la consegna del Certificato di Proprietà/Radiazione, ne la preventiva radiazione al PRA.

 

Per quanto riguarda, invece, il caso in cui la radiazione venga richiesta quando il veicolo è stato esportato, ma non ancora reimmatricolato all'estero, la sopra citata circolare ha indicato che è necessario allegare idonea documentazione comprovante l'avvenuto trasferimento del mezzo all'estero, oltre ovviamente all'originale della Carta di Circolazione italiana, al Certificato di Proprietà e alle targhe.

 

 

 

Oltre ai consueti documenti necessari alla radiazione come:

 

  1. Carta di Circolazione italiana del veicolo da radiare (libretto)
  2. Cetificato di Proprietà del suddetto
  3. Documenti di identità dell'intestatario (Carta d'identità, codice fiscale; in caso di persona giuridica allegare visura camerale e documenti del legale rappesentante)
  4. Targhe del veicolo

 

E' quindi necessaria una documentazione che provi l'effettiva esportazione del mezzo (es. CMR).

A tal proposito riportiamo una tabella con le varie possibili documentazioni e le loro casistiche

 

SCHEDA RADIAZIONI PER ESPORTAZIONE

Sulla base della casistica esaminata nel primo periodo di applicazione delle nuove modalità per richiedere la radiazione al PRA per

esportazione (circolari ACI n. 4202 del 03.07.2014 e n. 4401 16.07.2014), la presente scheda riporta, divisi per tipologia di esportazione, i

vari tipi di documentazione (italiana ed estera),con il dettaglio in specifica sezione della scheda stessa, comunque idonea a richiedere la

formalità in oggetto. L'elenco non è esaustivo e potrà essere implementato mano a mano che emergeranno altre casistiche.

Tipologia di esportazione

documentazione idonea all'esportazione

UE (in fotocopia)*

documentazione idonea all'esportazione

extra UE (in fotocopia)*

da Operatore professionale italiano a

Operatore professionale estero

1) Carta di circolazione estera o attestazione

di avvenuta reimmatricolazione estera

2) Copia attestazione di revisione o collaudo

della motorizzazione estera

3) Documento di trasporto (o fattura) con

ricevuta o attestazione di consegna del

veicolo al destinatario estero

4) Fattura con IVA non imponibile ex art. 41

D.L. 331/93 (cessione intracomunitaria)

5) Atto di vendita redatto all'estero da cui

risulti che il veicolo si trova all'estero

6) Documento provvisorio di immatricolazione

estera (ad es. targhe provvisorie Germania)

7) Foglio di via rilasciato dalla Motorizzazione

italiana

8) Dichiarazione o attestazione rilasciata da

una pubblica Autorità estera da cui risulti

l'importazione del veicolo nel Paese estero

(ad es. “Certificat d’acquisition" per l'Agenzia

delle Entrate Francese)

1) Carta di circolazione estera o attestazione di

avvenuta reimmatricolazione estera

2) Copia attestazione di revisione o collaudo

della Motorizzazione estera

3) Documento di trasporto (o fattura) con

ricevuta o attestazione di consegna del veicolo

al destinatario estero

4) Bolla doganale o Fattura con vidimazione

della Dogana

5) Atto di vendita redatto all'estero da cui risulti

che il veicolo si trova all'estero

6) Documento provvisorio di immatricolazione

estera

7) Foglio di via rilasciato dalla Motorizzazione

italiana

8) Dichiarazione o attestazione rilasciata da una

pubblica Autorità estera da cui risulti

l'importazione del veicolo nel Paese estero

da Operatore professionale italiano a

Privato estero

1) Carta di circolazione estera o attestazione

di avvenuta reimmatricolazione estera

2) Copia attestazione di revisione o collaudo

della motorizzazione estera

3) Documento di trasporto (o fattura) con

ricevuta o attestazione di consegna del

veicolo al destinatario estero

5) Atto di vendita redatto all'estero da cui

risulti che il veicolo si trova all'estero

6) Documento provvisorio di immatricolazione

estera (ad es. targhe provvisorie Germania)

7) Foglio di via rilasciato dalla Motorizzazione

italiana

8) Dichiarazione o attestazione rilasciata da

una pubblica Autorità estera da cui risulti

l'importazione del veicolo nel Paese estero

(ad es. “Certificat d’acquisition" per l'Agenzia

delle Entrate Francese)

1) Carta di circolazione estera o attestazione di

avvenuta reimmatricolazione estera

2) Copia attestazione di revisione o collaudo

della Motorizzazione estera

3) Documento di trasporto (o fattura) con

ricevuta o attestazione di consegna del veicolo

al destinatario estero

4) Bolla doganale o Fattura con vidimazione

della Dogana

5) Atto di vendita redatto all'estero da cui risulti

che il veicolo si trova all'estero

6) Documento provvisorio di immatricolazione

estera

7) Foglio di via rilasciato dalla Motorizzazione

italiana

8) Dichiarazione o attestazione rilasciata da una

pubblica Autorità estera da cui risulti

l'importazione del veicolo nel Paese estero

da Privato italiano a Operatore

Professionale estero

1) Carta di circolazione estera o attestazione

di avvenuta reimmatricolazione estera

2) Copia attestazione di revisione o collaudo

della motorizzazione estera

3) Documento di trasporto (o ricevuta di

acquisto dal privato italiano) con ricevuta o

attestazione di consegna del veicolo al

destinatario estero

4) Atto di vendita redatto all'estero da cui

risulti che il veicolo si trova all'estero

5) Documento provvisorio di immatricolazione

estera (ad es. targhe provvisorie Germania)

6) Foglio di via rilasciato dalla Motorizzazione

italiana

7) Dichiarazione o attestazione rilasciata da

una pubblica Autorità estera da cui risulti

l'importazione del veicolo nel Paese estero

(ad es. “Certificat d’acquisition" per l'Agenzia

delle Entrate Francese)

1) Carta di circolazione estera o attestazione di

avvenuta reimmatricolazione estera

2) Copia attestazione di revisione o collaudo

della Motorizzazione estera

3) Documento di trasporto (o ricevuta di

acquisto dal privato italiano) con ricevuta o

attestazione di consegna del veicolo al

destinatario estero

4) Bolla doganale

5) Atto di vendita redatto all'estero da cui risulti

che il veicolo si trova all'estero

6) Documento provvisorio di immatricolazione

estera

7) Foglio di via rilasciato dalla Motorizzazione

italiana

8) Dichiarazione o attestazione rilasciata da una

pubblica Autorità estera da cui risulti

l'importazione del veicolo nel Paese estero

* Oltre ai documenti indicati nella presente scheda è necessario allegare la consueta documentazione richiesta per le radiazioni

per esporazione.

Tabella estratta dal sito http://www.up.aci.it/ancona/IMG/pdf/scheda_esportazioni_operatori_professionali-2.pdf

 

Per ulteriori informazioni non esitate a contattarci

Agenzia Rivolta s.n.c.

 

Share this post

Submit to DeliciousSubmit to DiggSubmit to FacebookSubmit to Google PlusSubmit to StumbleuponSubmit to TechnoratiSubmit to TwitterSubmit to LinkedIn

Informazioni aggiuntive